contact us

SKY IS THE LIMIT

porto recanati – 20/21/22 Settembre 2024 

discovering Marche, the cycle heaven !

SKY IS THE LIMIT

porto recanati

20/21/22 settembre 2024

L’Assessore Castelli lancia la 5 Mila Marche: “Un evento unico!”

La tre giorni di eventi che comincia oggi e che termina domenica 16 ottobre rappresenta la ciliegina del progetto “Marche Outdoor”. Domani si comincia a fare sul serio con la Randonnée da 250 km e 5 mila metri di dislivello, mentre domenica c’è la Granfondo 5 Mila

Il countdown è terminato: questo pomeriggio, con l’apertura del villaggio in Piazza Brancondi a Porto Recanati (MC), comincia ufficialmente il weekend della 5 Mila Marche 2022. Si partirà con la 5 Mila Challenge, una sfida a tempo su un percorso di un chilometro che assegnerà i pettorali gold della Granfondo 5 Mila di domenica, e con un concerto della Shine Orchestra, che allieterà la serata con musica anni ‘70/’80.

Anche quest’anno Porto Recanati ha fatto registrare il tutto esaurito in termini di strutture alberghiere, dal momento che molti partecipanti a Randonnée e/o Granfondo 5 Mila hanno deciso di venire nelle Marche anche con la famiglia, così da godersi uno degli ultimi weekend miti dell’anno. Una conferma dopo gli ottimi dati fatti registrare nell’edizione del 2021.

“Il riscontro della prima edizione della 5 Mila Marche è stato ottimo: a metà ottobre le strutture ricettive di Porto Recanati erano al completo e gran parte delle strutture della Riviera del Conero occupate – ha spiegato l’Assessore della Regione Marche, in procinto di diventare Senatore, Guido Castelli, che ha seguito l’evento da molto vicino fin dalla sua creazione -. Migliaia di persone, provenienti da tante province italiane e dall’estero, hanno partecipato alla tre giorni di eventi sportivi che, voglio ricordare, è l’unica tappa italiana del prestigioso circuito ‘Granfondo WorldTour’. Una bella soddisfazione constatare che eventi di questa natura sono molto attrattivi e contribuiscono a destagionalizzare il turismo delle Marche”.

La 5 Mila Marche rappresenta l’evento cardine del progetto “Marche Outdoor”, che raccoglie percorsi bike, cammini di fede, trekking, nordic walking e ippovie, è oramai conosciuto ed è diventato un punto di riferimento per i cicloturisti ed escursionisti. Di recente sono stati mappati altri 6 mila chilometri di percorsi sul sito www.marcheoutdoor.it – che si aggiungono ai 2 mila già sviluppati – con percorsi tematici e georeferenziati, e servizi per il cicloturismo che vanno dalle strutture specializzate agli accompagnatori. A regime si raggiungeranno circa 14 mila chilometri (entro l’estate del prossimo anno) suddivisi in percorsi per il gravel, da strada e MTB e percorsi per la disabilità.

“Il turismo ‘lento’, grazie al progetto Marche Outdoor, è diventato una grande realtà e un punto di forza come attrattore – continua l’Assessore Castelli -. La bicicletta o il camminare sono il mezzo per vivere il territorio, mentre il fine del progetto rimane l’emozione e la suggestione offerti al turista tramite eventi, come la 5 Mila Marche, cultura, arte, visite alle aziende artigiane manifatturiere, agricole e tanto altro”.

DOMANI LA 5 MILA RANDO: 250 KM E 5 MT DI DISLIVELLO

Saranno 200 i coraggiosi che, con il sole non ancora sorto, si lanceranno nell’impresa della 5 Mila Rando. Niente classifica, niente fretta di arrivare, ma solo il piacere di pedalare in un territorio unico nel suo genere, che in pochi chilometri metterà i partecipanti di fronte prima allo splendido mare della Riviera del Conero, poi all’entroterra collinare coi suoi borghi suggestivi, e infine i Monti Sibillini con le sue vette maestose. Una sfida da ultracycling, tra le più dure in Europa.

Dopo la partenza da Porto Recanati prevista per le 6 del mattino, per i primi chilometri si ricalcherà il percorso della Granfondo 5 Mila di domenica 16 ottobre, dopodiché si punterà dritti verso il Parco Nazionale dei Monti Sibillini, il paradiso del bike, dove salite e scenari incantevoli fanno da padroni. Raggiunto Sarnano, uno dei borghi più belli d’Italia, si prosegue per la località sciistica di Sassotetto. Qui si affronta una delle due salite Hors Category di giornata, lunga circa 13 km, pendenza media del 7,4 e punte del 12%. La salita termina al Valico di Santa Maria Maddalena a quota 1445 s.l.m. dove si raggiunge il centesimo chilometro della 5 Mila Rando. Gli atleti si troveranno di fronte anche la stele dedicata a Michele Scarponi.

Dopo lo scollinamento si prosegue con una picchiata verso il Lago di Fiastra, alla quale seguiranno diversi su e giù prima di arrivare a Matelica. Da qui mancheranno 90 km all’arrivo e si inizierà la seconda salita HC dell’evento, il Monte San Vicino, lunga 13 km con punte al 15 %, impegnativa quanto panoramica.

La parte più difficile è quindi alle spalle; un’altra discesa fino al Lago di Castreccioni, suggestiva dal punto di vista paesaggistico, servirà a recuperare le energie in vista della salita verso Cingoli – località definita il “Balcone delle Marche” per la sua invidiabile vista panoramica – dove si riprende il percorso della GF 5 Mila per fare rotta verso il finale di Porto Recanati. 250 km e 5 mila metri di dislivello totale: sarà un’avventura da raccontare.

iscriviti alla newsletter 5 mila

Iscriviti alla Newsletter

Resta aggiornato e ricevi in anteprima tutte le news sulla #5MILA! 

iscriviti alla newsletter 5 mila

Iscriviti alla Newsletter

Resta aggiornato e ricevi in anteprima tutte le news sulla #5MILA! 

contact us